Exemple

Missione Ottobre 2016 – Turchia

“SONO I NOSTRI?”
“SONO DEI MATERASSI?”
“MA LI POSSIAMO TENERE?”
“E POSSIAMO SCEGLIERE IL COLORE?”
“IO, IO, LO VOGLIO PORTARE IO E VOGLIO FARLO VEDERE ALLA MIA MAMMA !”
“POSSO PRENDERLO CON I FIORI, QUELLO ROSA? E MIA SORELLA QUELLO VERDE, NO BLU, NO LO VUOLE AZZURRO!”

Queste le prime frasi in arabo che ci siamo sentiti dire 2 giorni fa, al momento della consegna dei materassi.

E con gli occhi che hanno i nostri figli la mattina di Natale, il giorno del loro compleanno, quando ricevono la bici nuova, l’ultimo modello di Xbox, il costume di Elsa o la racchetta da tennis nuova, ti salutano, ti ringraziano, ti dicono che quei materassi sono bellissimi!!!!
Molti di loro, dopo mesi, avranno un giaciglio su cui dormire e non più un tappeto liso che diventa umido con le piogge.
Parliamo di materassi, comprendete?
Parliamo di materassi…

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo con le loro donazioni. La cifra non è stata raccolta interamente e mancava davvero poco, ma poco importa, i volontari Support Syrian Children hanno fatto il resto.
Grazie

 

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email