Obiettivo generale dell’associazione è quello di rafforzare le capacità di resilienza delle famiglie rifugiate e sfollate presenti nei campi profughi spontanei sul confine con la Siria.. Nel contesto dove si riferisce l’iniziativa, la resilienza si definisce rispetto ai traumi, alle perdite e ai cambiamenti determinati nella vita delle persone e delle comunità a seguito dello sfollamento causato dal conflitto armato dal 2011 in Siria. L’obiettivo generale che SSCh si propone è di rafforzare le capacità delle famiglie, dei bambini e degli orfani, di assorbire e far fronte positivamente a tali eventi.

Obiettivo specifico è quello di migliorare il soddisfacimento delle esigenze di base delle fasce più vulnerabili della popolazione sfollata: minori, orfani, persone con malattie croniche, infortuni o handicap.

Questa parte della popolazione non ha ancora la capacità di soddisfare autonomamente tali esigenze di base, come la sicurezza alimentare, l’assistenza sanitaria, l’educazione adeguata alla propria età. Proprio per questa mancata capacità di autonomia, è richiesto oggi un intervento di supporto esterno, volto a migliorare il livello di soddisfacimento delle esigenze di base, attraverso la fornitura di beni e servizi alle fasce più vulnerabili.

Tende Arcobaleno

Tende Arcobaleno

Da Settembre 2019 abbiamo istituito una piccola scuola che chiamiamo Tenda Arcobaleno e che ospita circa 200 bambini che vi si recano compatibilmente con il lavoro che sono obbligati a svolgere nei campi.

SSCH si è occupata dell’acquisto della tenda scuola, del materiale e provvede dello stipendio dei due insegnanti nonché all’approvvigionamento mensile di materiale scolastico.

Eroga ogni due settimane formazione e programmi didattici via Zoom agli insegnanti.

Da luglio 2021 le Tende Arcobaleno sono diventate due e SSCH si occupa, come detto, di tutti i costi mensili di entrambe.

 

 

 

 

 

Pacchi alimentari mensili

Pacchi alimentari mensili

La sicurezza alimentare rimane una delle più grandi necessità dei profughi siriani che vivono in campi profughi spontanei, quindi non gestiti da alcuna associazione.

Il sostegno a questa popolazione è un compito sempre estremamente urgente e difficile da affrontare.

Sin dalla nascita dell’associazione, SSCH ha costantemente incontrato i bambini e famiglie che vivono in condizioni molto dure e che diventano peggiori anno dopo anno.

Il nostro obiettivo è quello di fornire agli sfollati, e soprattutto ai bambini, sicurezza alimentare e per fare ciò provvediamo a distribuire quasi 900 pacchi alimentari in concomitanza delle nostre missioni umanitarie.

I pacchi alimentari vengono preventivamente ordinati dall’Italia presso supermercati locali e poi distribuiti personalmente dal team di SSCH.

COSTRUZIONE POZZI

COSTRUZIONE POZZI

Il campo profughi spontaneo che seguiamo dal 2013 era sprovvisto di qualsiasi fonte di acqua pulita e potabile. Il campo si trova lontano dalla zona abitata, in un’area rurale e priva di collegamenti con il centro abitato più vicino.

Nel 2019 abbiamo scavato un pozzo che approvvigiona quasi tutto il campo grazie a cinque fontane e nel 2021 i pozzi sono diventati due.

Questo ha garantito acqua potabile e ridotto l’incidenza di malattie intestinali.

 

 

 

 

 

 

 

 

Voucher orfani

Voucher orfani

Sempre per garantire sopravvivenza e sicurezza alimentare, al campo è attivo un progetto di adozioni a distanza per 110 nuclei di bambini orfani di almeno uno dei due genitori, se non entrambi.

Tramite Voucher spendibili in loco, altrettante famiglie Italiane supportano nuclei di orfani in stato di completa indigenza.

La cadenza delle distribuzioni dei Voucher è mensile e viene seguita e monitorata dal team di SSCH che parte dall’Italia e che si coordina con i referenti locali.

Al rientro in Italia, SSCH invia ad ogni sostenitore foto e breve relazione sui bambini sostenuti

CURE MEDICHE

CURE MEDICHE

Nelle nostre missioni parte con noi un medico volontario che per tutta la durata della permanenza visita ed eroga cure mediche di base a bambini e adulti.

Il medico lavora in condizioni precarie, in una tenda adibita ad ambulatorio e, all’occorrenza, distribuisce medicinali dove viene ritenuto necessario.
Medicinali a carico totale dell’associazione.

Se il medico rileva casi particolarmente difficili o gravi, ci adoperiamo per l’ospedalizzazione e il sostentamento delle cure.

 

 

SOSTEGNO AI BAMBINI MALNUTRITI

SOSTEGNO AI BAMBINI MALNUTRITI

Le carenze alimentari rendono la malnutrizione un problema comune a tutte le zone in cui SSCh opera. Per questo motivo operiamo anche con supporto di latte in polvere per i neonati e supporto alimentare specifico per tutti i casi di malnutrizione individuati e monitorati dal nostro personale medico.
Negli ultimi due anni ci siamo presi carico di 45 casi singoli. Si tratta di neonati o bambini sotto i 3 anni, trovati gravemente malnutriti che supportiamo costantemente e monitoriamo la loro crescita.

 

SOSTEGNO A SINGOLI CASI PIÙ FRAGILI E/O CON SERIE PATOLOGIE

SOSTEGNO A SINGOLI CASI PIÙ FRAGILI E/O CON SERIE PATOLOGIE

Nel corso degli anni SSCH si è presa carico di molti singoli casi di bambini e adulti in gravi condizioni di indigenza, fragilità e malattia.

Il sostegno è mensile, sia economico che di farmaci o sostegno per le cure mediche che non sono gratuite.

 

 

 

 

SOSTEGNO INVERNALE

SOSTEGNO INVERNALE

Ogni inverno, dal 2013, ci preoccupiamo di fornire aiuti volti a combattere il freddo che attanaglia gli abitanti del campo profughi, le cui case sono semplici tende.

Gli aiuti consistono in coperte, legna, materassi, stivali e giubbini per i bambini, coperte e teli per rafforzare i soffitti delle tende.

 

 

 

 

 

SOSTEGNO CON LATTE IN POLVERE

SOSTEGNO CON LATTE IN POLVERE

Molto spesso i neonati non hanno di che nutrirsi perché le madri non hanno latte e non ne possono acquistare. Oppure questi piccoli non hanno una madre.

Per questo motivo operiamo anche con supporto mensile di latte in polvere per i neonati e i bambini sotto i 3 anni di età.

Ogni mese distribuiamo più di 500 confezioni di latte in polvere che acquistiamo sul posto e doniamo in base all’età del bambino.